Una scuola per il Duemila. L'avventura del conoscere tra banchi e mondi ecologici

Una scuola per il Duemila. L'avventura del conoscere tra banchi e mondi ecologici

Le idee e i sogni per una scuola che sia cattedrale di una cultura plurale e di una cittadinanza precoce, nel nome della libertà e della laicità delle conoscenze.

Questo saggio propone idee per una conciliazione (nel nome del fondamentale rispetto della pluralità delle culture e dell’accesso per tutti) tra una scuola pedagogicamente aperta all’ambiente sociale e naturale e l’efficacia didattica nel dare comp etenze abilità e conoscenze. Una scuola che funga da ponte tra apprendimento e socializzazione deve poter curare non solo il livello istituzionale (carattere pubblico e gratuito, decentramento e autonomia) ma anche quello formativo, scandendo il percorso di apprendimento e formazione lungo i bienni cerniera tra il pre-obbligo, l’obbligo e il post-obbligo e lungo un sistema integrato tra l’offerta della scuola e quella originata nell’ambiente urbano ed ecologico. Vengono anche affrontati i percorsi educativi del fuori-scuola. È la scuola «all’aria aperta», ove recuperare le dimensioni più creative del corpo e della sensorialità; scoprire e sperimentare inaspettate luci e colori; inconsuete forme del paesaggio; l’intrinseco valore dell’acqua, dell’aria, della terra, del fuoco; la matericità di tutti gli elementi come preziosa suggestione per imparare a pensare e fantasticare. L’ecologia, ossia l’abitudine a ragionare in termini di una relazione improntata all’«abitare» e non allo «sfruttare» la madre-Terra, come anche il recupero della continuità uomo-natura-cultura, ci aiuta a costruire un pensiero in grado di connettere le differenze e di collegare i destini di tutti i viventi e non viventi dell’unico e comune fondamento terrestre.

Autore

Franco Frabboni
Franco Frabboni è ordinario di Padagogia all’Università di Bologna. Dirige autorevoli collane e riviste di Scienze dell’educazione. Presiede la Società italiana di scrittura (Graphein). Tra le sue più recenti pubblicazioni: Una scuola possibile, Bari, 2008; La scuola dell’infanzia (in coll. con F. Pinto Minerva), Bari, 2008; Fare bene scuola, Roma, 2008; La pedagogia tra sfide e utopie (a cura di, in coll. con G. Wallnofer), Milano, 2009; Il computer sul banco: risorsa o insidia? (in coll. con M. Baldacci, F. Pinto Minerva, V. F. Plantamura), Milano, 2009. In questa collana ha pubblicato Didattica e apprendimento, 2006.

Autore

Franca Pinto Minerva

Franca Pinto Minerva è professore emerito di Pedagogia all’Università degli Studi di Foggia. Tra le sue opere: L’intercultura (2007), insieme a Franco Frabboni, La scuola dell’infanzia (2008), Manuale di pedagogia e didattica (2013) e La creatività a scuola (2012), in collaborazione con Maria Vinella.

Altri titoli in catalogo

Franco Frabboni

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy