Una vacanza di Petra

Una vacanza di Petra

Traduzione dallo spagnolo di Maria Nicola
Titolo originale: Parecido razonable

Petra Delicado, la paladina di verità e di giustizia venuta dal genio di Alicia Giménez-Bartlett, in un club vacanze, inciampa in un boss, spinta dai bambini del compagno. Il racconto Una vacanza di Petra è tratto dall'antologia Vacanze in giallo (Sellerio, 2014).

È arrivata l’estate e anche per l’ispettrice Petra Delicado è il momento di andare in vacanza. Tutto programmato con Marcos, la prima settimana a godersi la loro città senza impegni di lavoro, poi un po’ di mare con Marina e i gemelli, i tre figli più piccoli del marito, infine per gli ultimi giorni un viaggetto romantico in Europa soli soletti. «Sembrava un sogno, tutto era studiato alla perfezione per armonizzare i nostri doveri con i nostri desideri di pace e divertimento».
E invece il sogno si infrange e, a causa di un impegno di lavoro di Marcos, Petra si ritrova in un villaggio vacanze da sola con i tre bambini. Una donna come lei, femminista che si è sempre considerata libera e indipendente, e che non ama passare per una madre felice, caduta in un tranello: «è proprio vero che tutti noi facciamo pazzie per amore». Farà di tutto l’ispettrice per godersi ugualmente la sua vacanza, ma pur mettendo subito le cose in chiaro - «la mia regola è una sola, ma tassativa: “Non mi rompete le scatole e io non le romperò a voi”» - spinta dai tre piccoli detective si ritrova a fare il segugio dietro un tipo sospetto che ha tutta l’aria di un boss russo.
È proprio vero, i poliziotti non vanno mai in vacanza, e per fortuna che il panciuto e tradizionalista viceispettore Fermín Garzón è pronto ad intervenire, con lui la dura della polizia di Barcellona non perde un colpo, mentre, tra un battibecco e una birra, inscena una irresistibile commedia nera.

 

2017

Corti n. 36

37 pagine

Formato e-book: epub

Protezione e-book: acs4

Autore

Alicia Giménez-Bartlett (Almansa, 1951) è la creatrice dei polizieschi con Petra Delicado. I romanzi della serie sono stati tutti pubblicati nella collana «La memoria» e poi riuniti nella collana «Galleria». Ha anche scritto numerose opere di narrativa non di genere, tra cui: Una stanza tutta per gli altri (2003, 2009, Premio Ostia Mare Roma 2004), Vita sentimentale di un camionista (2004, 2010), Segreta Penelope (2006), Giorni d’amore e inganno (2008, 2011), Dove nessuno di troverà (2011, 2014), Exit (2012) e Uomini nudi (2016, Premio Planeta 2015). Nel 2006 ha vinto il Premio Piemonte Grinzane Noir e il Premio La Baccante nato nell’ambito del Women’s Fiction Festival di Matera. Nel 2008 il Raymond Chandler Award del Courmayeur Noir in Festival.

Altri titoli in catalogo

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy