Il violino di faenza

Il violino di faenza

Lingua originale: francese
Traduzione di Maria Gulì Croci
Titolo originale: Le Violon de faïence
A cura di Vittorio Fagone

La vicenda di due cultori della ceramica, attraverso il ritrovamento e il possesso di un raro Violino di faenza, sintetizza le pulsioni, i comportamenti e il dramma, del collezionista.

Le Violon de faïence fu pubblicato a puntate su «La Presse», giornale di Parigi, nel 1861, e in volume l'anno dopo (le illustrazioni a questo volume, curato e introdotto da Vittorio Fagone, son tratte da un'edizione del 1877). Champfleury, raccontando la vicenda, vera, del ritrovamento e del possesso di un raro violino di ceramica, ha scritto uno dei pochissimi racconti che analizzano le pulsioni e i comportamenti, il dramma, del collezionista.

1990

Il divano n. 10

176 pagine

EAN 9788838906039

Non disponibile

Autore

Champfleury (pseudonimo di Jules-François-Felix Husson Fleury, Laon, 1821-Parigi, 1889) fu esponente del realismo letterrario francese. Amante e collezionista di ceramiche, è sua l'organizzazione del più importante museo europeo del settore. Scrisse un saggio sulla poetica realistica, Le réalisme, e i romanzi Les aventures de Mlle Mariette, Les bourgeois de Molinchart.

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy