L'accalappiatempo

L'accalappiatempo

Commenti dei lettori

  • 25/01/2008 - 14:55 joaquin m.

    Sottili sfumature

    Grande cesellatore, questo Belgiorno, capace di restituire al lettore memorie lente che si cerdevan perdute, dipingendo acquarelli delicatissimi con il pennello della malinconia. Forse la lunga lontananza dalla sua terra gli ha donato la capacità di rappresentare il suo ricordo in modo sfumato, addolcito dall'indulgenza del tempo: una modalità per raccotare una Sicilia che forse non c'è mai stata, ma che si materializza, tra un partcolare ed una sensazione immaginata, in modo indelebile e potente.

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy