La casina, la casa, le cose

La casina, la casa, le cose

Commenti dei lettori

  • 13/03/2008 - 11:33 Guido De Pace

    Indimenticabile Don Ugo Rubbeni

    Leggete il libro, fino alla fine. Scoprirete la società siciliana. E forse la società in generale. Capirete cos'è il lavoro, cosè il priveligio, cos' è il livellamento. E vedrete che nello sguardo di Alda Bruno non c'è contrapposizione tra verità e torto, tra giusto e sbagliato. C'è lo sguardo Gattopardesco e disincantato su un mondo diventato migliore e peggiore allo stesso tempo. E sopratutto il racconto di un mondo diverso. Che è stato. E alla fine c'è lo zio Ugo Rubbeni. E non potrete più dimenticarvi di lui e delle sue parole. Altro Fabrizio Corbera, altro gattopardo. Capace, come lui, di smascherare, attraverso il rapporto dialettico con una nipote (una Tancredi), gli inganni del tempo nuovo che pretende di trionfare senza ombre. Grazie Alda Bruno per aveci regalato don Ugo Rubbeni.

2005

Il divano n. 237

304 pagine

EAN 9788838920851

Formato e-book: epub

Protezione e-book: acs4

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy