Sicilia mia

Sicilia mia

Commenti dei lettori

  • 09/12/2006 - 15:30 Claudio Gulli

    Entusiasmo di una visione

    Quando un viaggiatore, colto e raffinato, munito di buon senso e curiosità, si invaghisce improvvisamente della tua terra, e la ama con smodato accanimento, ti senti un po' spodestato, quasi infastidito dal suo entusiasmo. Soprattutto se ti capita di immaginare la Sicilia dal suo lontano osservatorio, piena del sole e del paesaggio o dei resti archeologici, che colmano i vuoti dell'umanità, della società, della politica. Ma Brandi ha il tocco delicato del conoscitore quando parla di Noto, o di Mozia, o di Pantelleria, non dimentica la forza della polemica nel rimarcare i disastri edilizi, ma senza il rancore, la vergogna dell'indigeno. Occhi diversi con cui guardare il proprio mondo, dunque, non solo quelli di un insigne storico dell'arte, quale Brandi è, ma lo sguardo emozionato, commosso di un uomo ammaliato dalla pura bellezza dell'isola.

1989

Quaderni della Biblioteca siciliana di storia e letteratura n. 42

162 pagine

EAN 9788838905223

2ª edizione

Non disponibile

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy