Circostanze casuali

Circostanze casuali

Commenti dei lettori

  • 14/04/2010 - 17:30 Michele Leoni

    Circostanze casuali

    A poco più di un anno da ?Un tranquillo paese di Romagna?, Carlo Flamigni esce, di nuovo con Sellerio, con un altro romanzo, ?Circostanze casuali?, la cui trama, che ruota attorno al misterioso assassinio di un facoltoso e controverso notaio di provincia, forse è solo il pretesto per una rappresentazione in chiave umanistica dell?agire umano, in particolare per riprendere lo spinoso, insolubile tema dell?incidenza del caso negli eventi. Da uomo di scienza, infatti, Flamigni non abbandona mai la riflessione filosofica, che è alla base di ogni indagine speculativa e di ogni attività razionale. Questa volta ambienta la vicenda sulla riviera romagnola, di cui tratteggia le atmosfere nella stagione morta, rendendo così un ulteriore omaggio alla sua amatissima terra, di cui evoca il fascino decadente e meno risaputo. Nello stesso tempo, però, scava nelle pieghe dei vizi antichi e delle piccolezze della gente, è il caso di dire, senza lasciare nulla al caso, che invece dovrebbe dominare la scena. La bellezza di questo romanzo sta forse qui, nel sapiente gioco di incastri che l?autore riesce a congegnare, dando alla fine l?impressione che sì, effettivamente, tutto questo intreccio di fatti sia una combinazione del destino imperscrutabile. Sulla scena vi sono ancora Primo Casadei e la sua composita famiglia e il questore Macbetto, personaggi ormai seriali, i quali operano come una sorta di contraltare di Montalbano in Romagna. Lo stile dell?Autore è sempre disincantato, ai limiti di una consumata e benevola ironia, come uno sguardo sul mondo che non perde mai di vista l?ineluttabilità e per questo la bizzarria delle cose, anche quando esse prendono una piega tragica. In ogni caso, la tensione narrativa è alta. Chi e perché ha ucciso il notaio è la domanda che va a fuoco già nelle prime pagine e non lascia mai la scena. Sul tavolo investigativo, con una cadenza alla Sherlock Holmes, sfilano tutti i personaggi coinvolti nella storia, lo scenario si arricchisce di volta in volta di un tassello ulteriore, e vien voglia di tentare in anticipo la soluzione, anche solo per il gusto di essere bravi. [Michele Leoni]

2010

La memoria n. 806

268 pagine

EAN 9788838924590

Formato e-book: epub

Protezione e-book: acs4

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy