Crescere con i librai

Filtra
Per lettera
COLLEZIONISMO MANIACALE (di francobolli)
david tolin
pel di carota
padova - PD
31 Agosto 2017
consiglio:
Franco Matticchio, "Libretto Postale"
Il collezionismo nasconde strane manie compulsive che spingono le persone a raccogliere in maniera quasi patologica l’oggetto della propria passione. Tra le svariate tipologie di collezionismo una fra le più diffuse è quella dei francobolli e delle cartoline postali (quest’ultima forse più datata, ma ancora in auge). Per aiutare piccoli e grandi, affetti da questo disturbo, la casa editrice romana, Vànvere, ha ideato un piccolo libello di 16 cartoline vere e 16 francobolli finti, tutti opera di uno dei più interessanti illustratori italiani: Franco Matticchio. Tra le 32 immagini (diventate poi 64, essendo uscito in seguito anche una seconda nuova versione) vi ritroviamo gatti di ogni ordine e specie, elefanti viandanti o baby-sitter, cani paracadutisti, cetacei direttori d’orchestra, scoiattoli casalinghi, ma anche paesaggi surreali più o meno inquietanti, con strane botole, piante volanti o stanze a soqquadro ricolme di svariate cianfrusaglie. Quello che consigliamo noi, pur contravvengo alle regole del collezionista, è di giocare con queste cartoline, spedirle incondizionatamente al maggior numero di amici e parenti, e aspettare… aspettare che qualcuno risponda, riuscendo così finalmente a trovare nelle vostre cassette postali, non esclusivamente le solite bollette da pagare. Se poi oltre alla filatelia, siete anche affetti da cinefilia, potete ritenervi fortunati: ne “Il libretto postale - 2” vi potete trovare una bellissima cartolina dal titolo “Sunset Boulevard”, meno metropolitano e più montano, rispetto all’originale hollywoodiano.
Accedi per commentare