Crescere con i librai

Filtra
Per lettera
Diritto (o rovescio) Imparare a rispettare, sul mondo, ogni sguardo
Laura Paolillo
Iocisto
Napoli - NA
15 Settembre 2017
consiglio:
Gisella Pipistrella (Tony Ross, Jeanne Willis)
In un mondo che spinge all’omologazione e propone modelli di comportamento che umiliano l’intelligenza e la creatività dei singoli individui, parlare di rispetto del Diritto di guardare le cose dal proprio punto di vista, è un esempio di coraggio. Quel coraggio che serve per imparare a essere sempre se stessi. Gisella Pipistrella è un libro da far leggere a tutti (0-99 anni) quando si vuole parlare di come sia complesso vivere in comunità, senza abituarsi a percepire chi non vi appartiene, pazzo e pericoloso. La paura di chi o di ciò che non si conosce fa correre molti rischi, rischi che possono compromettere il senso profondo della vita. Tutto era cominciato con il suo arrivo..., così comincia il libro. Gisella non fa parte della piccola comunità di animali che solitamente vive intorno al fiume, Gisella guarda le cose al contrario, usa l’ombrello per tenere i piedi asciutti, pensa che il cielo sia sotto i piedi e la terra sopra la testa: è pazza e ... pericolosa! Ma ... quando il saggio Gufo dichiara che Gisella non è pazza e propone a tutti gli altri animali di “mettersi nei panni di Gisella” le consegna il Diritto di guardare il mondo alla rovescia e di essere accettata per come è. Allora, leggere a grandi e piccini questo albo può aiutare a donare un messaggio di libertà e rispetto reciproco. Quando, grazie a una storia, possiamo parlare, con semplicità, di sentimenti importanti e impariamo, ascoltandola, che in ogni persona c’è una verità da scoprire, apriamo gli occhi su un mondo ricco, ricco di una ricchezza vera. “Dimmi la verità”, dicono ai grandi le bambine e i bambini perché amano la verità detta di cuore, al cuore. Noi, allora, abbiamo il compito di esserne fedeli custodi.
Accedi per commentare