Crescere con i librai

Filtra
Per lettera
Per chi ha paura di cadere nel vuoto
Giulia Cavallini
Ubik
Monterotondo - RM
20 Settembre 2017
consiglio:
Lee Suzy, l'Onda
L'onda è un racconto "senza parole" che ci lascia il gusto di scegliere noi quale storia raccontare. È un viaggio poetico dove odori, colori, "rumori" fanno da sfondo ad una madre ed a sua figlia che per la prima volta vede il mare. Ancora impaurita ma priva di pregiudizi la bambina accarezza, calcia e gioca con le onde. In questa continua partita a due il mare e la bambina sembrano scambiarsi informazioni come fossero due sconosciuti e puntualmente lui torna a lei beffandosi dei suoi sforzi, a volte, di volerlo allontanare. In ultima battuta, quando ormai i giochi sembrano conclusi e la bambina, completamente bagnata, sembra rassegnata; ecco che il mare le dona un tappeto di conchiglie quasi a voler suggellare i suoi sforzi e la nascita di una nuova amicizia. Solo in quel momento torna la mamma, forse nel quadro più decisivo che ci indica la presenza/assenza di una figura di riferimento e protezione che nonostante tutto lascia la bambina libera di osare. Un libro che del silenzio ne fa poesia, per orecchie che vogliono ascoltare. Un'inno al coraggio ed alla bellezza delle emozioni pure. È così che a me piace leggere "l'Onda" di Suzy Lee.
Accedi per commentare