Ebrei, luterani, omosessuali e streghe nella contea di Modica
2009
Nuovo prisma n. 80
240 pagine
EAN 9788838924453
18,00 euro

Lista dei desideri

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:
Andrea Camilleri
Andrea Camilleri

Francesco Ereddia

Ebrei, luterani, omosessuali e streghe nella contea di Modica

La storia della potente Contea di Modica, stato nello stato, nazione nella nazione siciliana, e della grande persecuzione tra riforma e controriforma.

Quanto di storia millenaria si è consumata in Sicilia trova nel territorio della contea di Modica rappresentazione e metafora, testimoniate e esibite da luoghi, monumenti, tratti culturali inconfondibili. Le origini si spingono fino alla più lontana antichità e per valutarne l’importanza nella storia dell’Isola, ma anche in parte del Mediterraneo, sarebbe sufficiente riportarsi al periodo della dominazione bizantina (535-965), durante il quale il suo territorio svolse un ruolo centrale, perdurante in seguito. La contea fu istituita nel 1296, anno decisivo nella storia dell’Isola. In quell’anno infatti i baroni siciliani, riunitisi in Parlamento, proclamarono Re di Sicilia, Duca di Puglia e Principe di Capua Federico III. Come era costume dell’epoca il nuovo re concesse feudi e titoli ai nobili della sua parte. Manfredi I Chiaromonte, discendente da famiglia normanna, fu così investito del titolo della Contea. Il cognome e il titolo dicono già il ruolo secolare della Contea nelle vicende dell’Isola. Ripercorrerle significa intendere il complesso intreccio di personalità e eventi che hanno segnato la storia siciliana. E questo è da riferire non solo all’importanza dei signori che dominavano, i Chiaromonte e poi i Cabrera, ma anche alla estensione e alla ricchezza del territorio della contea: un piccolo regno, la cui ricchezza era garantita anche dalle 12.000 salme di grano e altri cereali concesse in franchigia dalla tassa regia sulle esportazioni. Tra gli eventi che differenziano la storia della contea dal resto dell’Isola, mai caratterizzata da episodi di razzismo particolarmente gravi, a eccezione dei delitti consumati ad Erice nel 1392, si segnala il massacro di ebrei perpetrato il 15 agosto del 1474, giorno dell’Assunzione. A parte il numero delle vittime, 360 o 600, un eccidio è sempre un eccidio e il suo significato, come altri eventi raccontati in quest’opera, vale per il passato come anche per il presente e per il futuro.

Francesco Ereddia è nato a Tripoli e vive e lavora a Vittoria (Ragusa), dove ha insegnato Lettere latine e greche al liceo classico. Oltre che di pubblicazioni rivolte al mondo della scuola (Mondo antico, in collaborazione con Virgilio Lavore, 1981; L’uomo, il mito e la storia, 1993) è autore di due saggi: Religiosità e società medievale. Giullari, eretici, mistici, 1979 e I servi dell’Anticristo. Dissidenti ed eretici nell’Italia medievale, 2008. Ha scritto anche testi per il teatro (Graffiti di Sicilia, 1977; Messia ritrovato, 1983; L’ultimo sigillo, 1988; ¡Que viva Trinacria!, 1998). Negli ultimi anni ha indirizzato le proprie ricerche verso gli eventi della Sicilia sud-orientale. Con questi interessi ha fondato la rivista “I Quaderni del Museo”, quadrimestrale di storia, società e cultura, e ha pubblicato in quattro volumi la storia di parte della contea di Modica (odierna provincia di Ragusa).
Suggerisci il libro ad un amico
Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.
Inviaci la tua recensione
Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.
Massimo 1800 caratteri

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART.13 D.LGS.196/2003

Gentile Signore/a, desideriamo informarLa che il D.lgs. 196/2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

Ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. n.196/2003, pertanto, Le forniamo le seguenti informazioni:

1.I dati da Lei forniti verranno trattati con modalità manuali ed informatizzate per la gestione della sua adesione alla newsletter. Il conferimento dei dati è facoltativo ma l'eventuale rifiuto a fornire tali potrebbe comportare l'impossibilità parziale o totale di erogare le nostre prestazioni.

2.I dati saranno trattati da incaricati interni con mansioni commerciali o amministrative e potranno essere comunicati a terzi per il completamento di adempimenti obbligatori o per l'esecuzione di alcune prestazioni quali ad esempio la spedizione e la gestione degli ordini.

3.I dati personali potranno essere utilizzati per l'invio di informazioni di carattere commerciale sull'attività editoriale.

4.Il titolare del trattamento è
Sellerio EditoreS.r.l.
Via Siracusa, 50
90141 Palermo
Il responsabile del trattamento è:
Antonio Sellerio reperibile allo stesso indirizzo

5.In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell'art.7 del D.lgs.196/2003: il diritto di ottenere dal titolare la conferma dell'esistenza o meno dei propri dati personali e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi, di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica, l'integrazione degli stessi o di opporsi al trattamento stesso.

Scrivi all'autore
Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere. Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART.13 D.LGS.196/2003

Gentile Signore/a, desideriamo informarLa che il D.lgs. 196/2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

Ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. n.196/2003, pertanto, Le forniamo le seguenti informazioni:

1.I dati da Lei forniti verranno trattati con modalità manuali ed informatizzate per la gestione della sua adesione alla newsletter. Il conferimento dei dati è facoltativo ma l'eventuale rifiuto a fornire tali potrebbe comportare l'impossibilità parziale o totale di erogare le nostre prestazioni.

2.I dati saranno trattati da incaricati interni con mansioni commerciali o amministrative e potranno essere comunicati a terzi per il completamento di adempimenti obbligatori o per l'esecuzione di alcune prestazioni quali ad esempio la spedizione e la gestione degli ordini.

3.I dati personali potranno essere utilizzati per l'invio di informazioni di carattere commerciale sull'attività editoriale.

4.Il titolare del trattamento è
Sellerio EditoreS.r.l.
Via Siracusa, 50
90141 Palermo
Il responsabile del trattamento è:
Antonio Sellerio reperibile allo stesso indirizzo

5.In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell'art.7 del D.lgs.196/2003: il diritto di ottenere dal titolare la conferma dell'esistenza o meno dei propri dati personali e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi, di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica, l'integrazione degli stessi o di opporsi al trattamento stesso.